mercoledì 22 ottobre 2014   | intoscana.it
  Il Portale ufficiale della Toscana
  .  
.

 



Quali legni?

Varie erano le essenze legnose utilizzate per ricavarne carbone, ovviamente i risultati erano diversi tra loro. Il carbone doveva avere un buon rendimento calorico, doveva essere acceso senza difficoltà, bruciare senza fiamma o fumo, ridursi in brace rapidamente e durare a lungo senza scoppiettare. In Toscana i carboni migliori si ottenevano da legni di faggio, castagno e quercia. Ognuno di loro aveva una caratteristica diversa  che li rendeva più adatti a fornelli e bracieri, nel caso di faggio e quercia, per stufe nel caso di legni di castagno.

Share and Enjoy:
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • Twitter

0 Risposte a “Quali legni?”


  1. Nessun commento

Lascia una risposta